Stampa E-mail

PROGETTO BULLISMO STOP!

 

Conferenze di strategie efficaci
per
Genitori
Insegnanti
Educatori
di
Asili nido
Scuole materne
Scuole elementari
Scuole medie
Scuole superiori



Contenuti della conferenza

Che cos’è il bullismo

Perché si sviluppa

Approccio educativo

Cosa osservare

Comportamenti da assumere

Come difendersi/proteggersi
dalle insidie della società e del sistema



CHE COS’ E’ IL BULLISMO?

Il bullismo è un disagio relazionale che non esiste dalla nascita, ma si radica nell’individuo, si evolve nel tempo e non scompare spontaneamente con l’età adulta. Si presenta nell’ adolescente sotto forma di aggressività verso coetanei, bambini, genitori , insegnanti e verso qualsiasi altro individuo più debole (anche animali ed ambiente) con l’istinto di dominare. Il bullismo non è altro che la conseguenza di un complesso d’inferiorità (complesso d’inferiorità adleriano) dovuto alla perdita di autostima, alla incapacità di affermazione, fino alla perdita dell’ identità in un adolescente.
E questo, allo scopo di raggiungere un irreale e distorta gratificazione.

COME SI SVILUPPA.

L’azione del bullo può essere individuale o collettiva (quest’ultima anche per mancanza dei punti di riferimento ma soprattutto per il bisogno di adattarsi al modello del più forte).
Il bullo identifica sempre come vittima qualcuno più debole in senso fisico (uno più mingherlino), estetico ( porta gli occhiali, non veste alla moda, ha le orecchie a sventola), psicologico (non ha la forza di reagire).
Gli atteggiamenti aggressivi verso la vittima possono essere:
-Denigratori o di derisione.
-Ricattatori.
-Violenza fisica a tutti i livelli

PERCHE’ SI SVILUPPA.

Si sviluppa nei ragazzi in cui i genitori dimostrano:
-Scarsa attenzione.
-Attenzione distorta.
-Di non permettere all’individuo di esprimersi.
-Uso frequente ed eccessivo di punizioni fisiche.
E comunque dove non c’è una presenza adulta in grado di trasmettere il senso della vita attraverso le esperienze, ma adattandosi ed identificandosi solo con i modelli dati dalla tv, società ecc ecc.

CONSEGUENZE.

Il bullo da adulto potrà diventare:
-Un individuo che fà mobbing
-Un delinquente che fà atti di vandalismo
-Un tipo manesco e violento
-Abusatore di alcol od altre sostanze

METODI

-Portare alla consapevolezza i futuri genitori.
-Forte collaborazione con la scuola e le istituzioni.
-Nei casi di bullismo già presente, assoluto appoggio al personale specializzato.

 

Appuntamenti

Dicembre 2018
L M M G V S D
26 27 28 29 30 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6

Area riservata